La Logica del Consenso

La Logica del Consenso

Aprile 4, 2019 1 di Giacomo Galante

spartiri sasizza

Diverse e variegate possono essere le modalità con cui si costruisce il consenso.

La modalità più sana consiste nella creazione del consenso attorno ad un progetto condiviso e a degli obiettivi chiari. È un processo lento e tortuoso che necessita di incontri, scontri e rispetto dei ruoli ma che alla fine risulta più solido e soprattutto realmente inclusivo.

Un’altra modalità con cui costruire il consenso, purtroppo molto diffusa, si basa invece sulla logica dell’avversario come nemico. Il nodo con cui si costruisce il consenso in questo caso è semplice o meglio semplicistico: chi sta con me è amico, chi è contro di me è un nemico. In questo caso avere o meno un progetto di sviluppo per il paese passa in secondo piano.

Esiste però un modo ancora più subdolo di creazione del consenso che si basa sull’essere a tutti i costi popolari. In questo caso si punta a stare in mezzo alla gente, si finge di ascoltare pedissequamente il punto di vista delle persone e di fatto si tende a non esercitare il ruolo a cui si è chiamati a rispondere che esige responsabilità, coraggio e scelte. La modalità si esplica stando in mezzo alla gente per organizzare il carnevale, realizzare fiere….spartiri sasizza.

Si tratta di una categoria di politicanti che punta in modo facile al consenso ma che svilisce il ruolo del politico. La responsabilità viene sostituita infatti con la popolarità.

Alla fine il consenso basato sulla popolarità è destinato a crollare come un castello di sabbia travolto dalle onde delle scelte non fatte.