Investire in Sicilia

Investire in Sicilia

Aprile 23, 2019 0 di Giuseppe Viani

La Sicilia, si sa, è un “Regno” a sé stante e come tale ha le sue regole anche nel business.
Per investire da “straniero” è quindi necessario riuscire a capire in quale contesto si vuole iniziare ad operare.
Mi ricordo una delle prime volte che sono arrivato sull’Isola con l’idea di acquistare una piccola proprietà per fini alberghieri.
Appena la notizia è circolata in Paese, all’improvviso tutti sono diventati dei calorosi amici. Si sa che il Siciliano è persona affabile, calorosa e capace di creare un’empatia immediata.
Tra queste persone una in particolare mi ha colpito ed ha iniziato a propormi degli affari a detta sua meravigliosi e che solo lui poteva procurami visto che aveva i contatti giusti per mettere d’accordo i mille eredi (cosa tipica Siciliana) proprietari dell’immobile.
Siamo partiti dal Paese per andare a vedere “questo pezzo unico” e mentre ci avvicinavamo e gli facevo alcune domande sulla residenza storica in oggetto, il mio nuovo amico ha percepito che forse
avevo già visto la proprietà.
Per farla breve in 10 km di strada senza accennare ad una trattativa il prezzo si era dimezzato…l’altro 20% l’avrei recuperata con le parole: ma questa proprietà l’ho già visitata!!

Anche alcuni avvocati che ho incontrato mi hanno fatto capire la magia della Sicilia.  Non ho mai vissuto, e credo non la vivrò mai più, una discussione di circa 20 minuti sul uso della parola “perlopiù” all’interno di un atto d’acquisto.
I due avvocati, entrambi sulla settantina, si sono affrontati in un duello rusticano fatto di citazioni, rigorosamente a memoria, degli articoli del codice civile per affermare la propria interpretazione
nell’uso della parola.
Alla fine abbiamo acceso la “scatola luminosa” per modificare il testo della quarta riga dell’atto (di circa 10 pagine) …
Queste ed altre sono le cose che mi sono rimaste impresse nella memoria.

Oggi quell’amico che mi aveva proposto quell’acquisto è diventato veramente un amico e gli avvocati sono ancora lì ad affrontarsi sul codice civile.
In sintesi per affrontare un business in Sicilia bisogna affidarsi a qualcuno del luogo e di fiducia, munirsi di pazienza e senso dell’umorismo sapendo che male che vada il tempo speso non sarà mai
banale.

(Giuseppe Viani è, oltre che un VERO amico, un imprenditore veneto  innamorato della Sicilia che ha investito nel settore alberghiero)