Sogno o son pesto?

Sogno o son pesto?

Maggio 21, 2019 1 di Giuseppe Lo Porto

Il dibattito politico (ma è davvero politico?) si sta sempre più animando in questi ultimi giorni di campagna elettorale e tutti noi assistiamo alla solita, fastidiosa, inutile, oltreché temporanea (tanto, finite le elezioni, tutti torneranno tranquilli e sereni) levata di scudi, siano essi scudi dei neo-cavalieri crociati a difesa del Rosario, della Madonna e di Dio (ma mai con la Chiesa che ha “rinnegato” la vera essenza del Cristianesimo – farneticazioni?!?) siano essi scudi a forma di lenzuola appesi ai balconi da una miriade di italiani posseduti dallo spirito anti-sovranista (e, quindi, certamente plagiati dagli invasori islamici – oddio!!) a sciorinare parole contro o parole per.

Da tutte le parti si contano le “vittime”: uomini di estrema destra (soprattutto uomini, chissà perché?!) che “familiarizzano” con nomadi ed extracomunitari in maniera un po’ brutale, famiglie che si ritrovano in casa la Digos a ritirare la biancheria, cattolici che “accusano” il Papa di alto tradimento (?) ed ex-comunisti-mangia-bambini che vogliono salvare i bambini da annegamenti sicuri pur consapevoli che quei bambini non annegano perché restano al sicuro nei camping e hotel confortevoli libici!

Insomma, se non fosse per la scuola che educa i nostri figli a crescere facendosi idee proprie , pur con accostamenti a volte eccessivi…Come? Anche a scuola accadono fatti strani?

Beh, che aggiungere? Speriamo solo che finisca presto questa tornata elettorale!

Bacioni!