Rientro a casa

Rientro a casa

Settembre 10, 2019 0 di Enzo DiPasquale

– Finalmente a casa. Non ho fatto altro che pensarti. Mi sei mancato tanto.
– Lusingato madam
– Come sempre gentilissimo, mi confondi.
– Anch’io ti aspettavo, sai? Una piacevole attesa nel silenzio di questa confortevole casa.
– Io fremevo, non vedevo l’ora di rientrare. Oggi è stata una giornata particolarmente faticosa.
– Sono rimasto immobile in queste ore, ad ascoltare il minimo rumore con la speranza che arrivassi.
Come sai io non ho la cognizione del tempo.
– Eccomi qua ora, contento?
– Certamente!
– Dammi un attimo per cambiarmi e sarò da te.
– Adesso che sei a casa sono più tranquillo, fai pure con comodo.
– Allora mi dai il tempo di farmi una doccia?
– Ma certamente, mi piace sentirti fresca di doccia, soprattutto quando le tue mani mi accarezzano.
– Qualche minuto di pazienza allora.
– Io sarò qui, dove mi hai lasciato. Sono pronto …
– Eccomi qua. Ci voleva davvero una bella doccia calda.
– Prego, accomodati pure, sarò totalmente tuo.
– Ti scoprirò sul divano.
– Eccellente, non attendevo altro.
– Finalmente.
– Che profumino, odori di buono.
– Anche tu, il tuo odore mi attrae e mi rilassa nello stesso tempo.
– Forza, sono pronto.
– Quali emozioni mi hai riservato per stasera? Cosa mi racconterai?
– Sarai tu stessa a scoprirlo, mia cara.

(dialogo tra donna e libro)