Impressioni di settembre

Impressioni di settembre

Settembre 24, 2019 0 di Giuseppe Lo Porto

Cosa spinge il Sindaco di Castellammare del Golfo a dichiarare apertamente che il quinto assessore non lo ha nominato lui ma gli è stato “imposto” da un partito politico? Cosa obbliga il Sindaco a non esercitare quello che è un suo diritto, ovvero la libera scelta di un Assessore, per sottostare ai diktat di un partito? Cosa frena gli altri esponenti della coalizione di maggioranza, ma anche di minoranza, dall’esprimere perplessità rispetto ad una dichiarazione di tale portata? Infine, cosa induce il Sindaco a dichiarare pubblicamente che i suoi Assessori non sono assolutamente i suoi ma sono nominati dai partiti, a prescindere da qualsiasi valutazione o apprezzamento dello stesso Sindaco?

Insomma, sembra di essere in presenza di una dichiarazione di impotenza. Oppure no, è un regalo che il nostro Sindaco ha fatto a noi oppositori patentati riconoscendoci capacità di analisi e sintesi politica che, a questo punto, non potranno più essere liquidate come polemica sterile. Avevamo iniziato con il dire il campagna elettorale che eravamo in presenza di due facce dello stesso Nicola, ricordate? Ed il nostro Sindaco, non appena eletto ha seguito la stessa strada di Nicola (il) primo, pur non avendone le stesse caratteristiche ed esperienza (perdonerete il mio tributo a Nicola I). Di recente abbiamo ripetutamente detto che la giunta Rizzo virava decisamente e risolutamente a destra, ed ecco la nomina di un Assessore “musumecino”. Infine, avevamo sostenuto la poca determinatezza del Sindaco nel prendere decisioni ed assumersi responsabilità, et voilà, ecco l’imposizione esterna dell’ultimo Assessore.

Che dire, cari miei? Anzi, meglio che non diciamo e scriviamo nulla…altrimenti si avvera!

Ad maiora!